La storia del gruppo di studenti che mandò in tilt i casinò

La matematica 12407

Bologna, 23 febbraio Tramonto sulla stazione, visto dal ponte Matteotti. Foto di WM1. La maggior parte della gente lo aveva capito, oppure prevaleva il timore del ridicolo: era pur sempre una città che amava stare in ghingheri. Fatto sta che le mascherine si vedevano quasi solo sui giornali e sui siti dei giornali. Per la verità, era sempre un fagiano isolato, attorniato da altre e altri che non la indossavano e forse lo compativano.

Bonus Senza Deposito Aams: i Bonus Omaggio dei Casino Online

La maggior parte forse deciderebbe di appoggiare tutto sulla carriera scolastica e appresso, chissà, incrociare le dita per acquisire un lavoro redditizio, Non è la scelta che ha fatto Bill Kaplan a 18 anni, quando ha marcato di sfruttare le sue doti matematiche per giocare al blackjack. Kaplan ride, ricordando la reazione di sua fonte quando le aveva comunicato che avrebbe rimandato il suo ingresso ad Harvard per tentare la fortuna al divertimento d'azzardo. Cosa devo dire ai miei amici? Bisogna lasciarlo andare". Era il , e aveva letto diversi libri che promettevano e descrivevano un criterio infallibile per vincere al blackjack. Il giovane Kaplan ha progettato il adatto metodo in base alle lezioni apprese da Thorp ed il suo criterio è utilizzato ancora oggi. In soli nove mesi, Kaplan era riuscito ad accumulare Non poteva saperlo adesso, ma era solo l'inizio. Il accidente volle che conoscesse un tale JP Massar, che aveva formato un adatto gruppo di giocatori, basandosi sulle tecniche di Kaplan e sui numerosi successi che aveva ottenuto in quel di Las Vegas.

Leave a Reply

Your email address will not be published.*